Cuore e coronarie


Stent coronarici

L’impianto di uno stent coronarico si associa nell’ 80- 90 % alle procedure di PTCA o PCI. Esso mira sia ad una ottimizzazione del risultato sia ad una riduzione della restenosi coronarica (ritorno della ostruzione) che è il punto  debole di questa terapia.

La moderna tecnologia fornisce oggi ottimi stent sia in leghe metalliche speciali (cobalto-cromo) che ricoperti di farmaci antiproliferativi (cioè che possano ridurre ulteriormente la restenosi); questi sono chiamati DES (drug eluting stents).

Tutti gli stents richiedono un programma di doppia antiaggregazionein particolare i DES. I criteri di scelta dello Stent fanno parte del nostro bagaglio di esperienza e nel caso Le verrà esaurientemente spiegata la motivazione dell’impianto prescelto e le necessità terapeutiche conseguenti.

I portatori di DES non devono interrompere la terapia antiaggregante senza autorizzazione del cardiologo curante.

Esperienza personale: oltre 90% delle angioplastiche eseguite hanno ricevuto uno stent

copyright 2007 Engitel SpA - all rights reserved - Credits